b_130_0_16777215_00_images_stories_barbarano_barbarano-tomba-regina.jpgLaboratorio didattico alla scoperta di antiche civiltà dell'Etruria, tra aree archeologiche e musei, rifare gli impasti d'argilla, i graffiti, le pitture, ricostruire capanne. Un full immersion nella storia.

Le attività didattiche, che il Museo Civico di Barbarano Romano propone per le scuole, si  articolano in due esperienze:

Dal Museo al Laboratorio e dal Territorio al Museo
.
La prima consente, con le visite guidate, di approfondire la conoscenza degli antichi popoli che hanno abitato il nostro territorio per mezzo dei reperti esposti. Le attivita' di laboratorio e gli audiovisivi completano l'esperienza "dal reperto da vedere" al "reperto da conoscere e comprendere", secondo la nuova didattica museale che sottolinea l'importanza della comunicazione non solo verbale.
La seconda invece consente di avere una visione del territorio su cui sono vissuti i nostri antenati e le tracce che ci hanno lasciato; tramite i reperti trovati nella Necropoli e ospitati dal Museo, le loro abitudini e i loro usi.

Dal Museo al Laboratorio
Visite guidate a tema alle sale espositive e attivita' di laboratorio pratico - didattiche diversificate a seconda delle classi di eta', dalle Scuole Materne alle Medie Superiori.


Scuole materne, prima e seconda elementare
Visita guidata a tema "Il Museo: la scoperta del nostro passato tramite i reperti, e "una giornata tipica dei nostri antenati".
Alla visita si possono abbinare su richiesta, per un massimo di 20 bambini, le seguenti attivita':
manipolazione dell'argilla utilizzando la tecnica a cordicella;
realizzazione di graffiti preistorici su tavolette predisposte;
audiovisivo sull'evoluzione dell'uomo.

Terza, quarta e quinta elementare
Visita guidata a tema: "Cos un Museo", "La vita di villaggio nella preistoria e protostoria", "Le prime tracce e i documenti dell'occupazione degli etruschi" e "Barbarano e il Medioevo";
Alla visita si possono abbinare su richiesta, per un massimo di 20 bambini, le seguenti attivita':
manipolazione dell'argilla utilizzando la tecnica a cordicella;
realizzazione di graffiti preistorici su tavolette predisposte;
ricostruzione di capanne preistoriche in scala;
audiovisivo a scelta tra l'evoluzione dell'uomo o gli etruschi;
disegni dal vero di architettura medioevale per le vie del paese.

Medie inferiori e Superiori
Visita guidata a carattere generale o a tema;
Alla visita si possono abbinare su richiesta, per un massimo di 20 bambini, le seguenti attivita':
manipolazione dell'argilla;
realizzazione di pitture funerarie etrusche a tempera;
realizzazione di cartelloni su usi e costumi etruschi;
audiovisivo a scelta tra "l'evoluzione dell'uomo" o "gli etruschi";
disegni dal vero di architettura medioevale per le vie del paese.

Dal territorio al Museo
Visita guidata in mattinata alla Necropoli rupestre di S. Giuliano, all'interno del Parco Regionale "Marturanum". Si visiteranno emergenze archeologiche etrusche di differenti tipologie (tumulo, tomba a dado etc.) per un periodo cronologico che va dal VII sec .A.C. al III sec. A.C.. L'escursione puo' essere completata su richiesta con la visita al pianoro di S. Giuliano (sito probabile dell'abitato etrusco) dove sara' mostrato ai ragazzi i resti di un bagno romano, mura di cinta etrusco - romane, e la famosa Chiesetta Medioevale Romanica dedicata a San Giuliano. Essendo la suddetta Necropoli immersa nella florida vegetazione dei valloni tufacei, contemporaneamente all'aspetto storico - archeologico verra' illustrata la flora e la fauna tipiche della zona.
Al termine dell'escursione (in tarda mattinata o nel primo pomeriggio) prevista la visita al Museo per completare il panorama storico sul popolo etrusco con osservazioni dal vivo sui reperti.
Per informazioni sui costi, sulla durata delle attivita' e sui giorni disponibili, si prega contattare anticipatamente i seguenti numeri di telefono: 0761-414452 (Coop. Tinia) e 0761-414531 (Museo Civico).

Il Museo Archeologico
Il Museo Archeologico delle Necropoli Rupestri, compreso all'interno del trecentesco complesso di Sant'Angelo, raccoglie materiali provenienti dall'intero comprensorio di Barbarano Romano soprattutto dai sepolcri etruschi di S.Giuliano (a circa 2 Km dal paese) inseriti nel Parco Regionale "Marturanum".
I reperti raccolti al suo interno vanno dalla preistoria al Medioevo e la loro esposizione si sviluppa in un percorso che segue criteri cronologici e topografici.
Tra i reperti pi interessanti possiamo citare: frammenti ceramici raccolti nell'area di alcuni villaggi attribuibili all'eta' del Bronzo (XVII-XIII secolo a.C.); ossuari biconici riferibili a sepolture villanoviane risalenti all'eta' del Ferro (IX-VIII secolo a.C.); varie produzioni attiche risalenti al periodo orientalizzante-arcaico, tra cui una grande anfora a figure nere, buccheri e un pithos d'impasto rosso decorato ad incisione; numerosi vasi di fabbrica locale (falisca, etrusco-campana) del periodo ellenistico tra cui un corredo in ceramica argentata; una situla bronzea risalente al IV secolo a.C., vari sarcofagi, tra cui uno con figura maschile sdraiata e due figure alate scolpite sulla cassa e un altro con figura femminile e cervo accovacciato alle sue gambe; e forse il piu' singolare reperto funerario a forma di obelisco alto circa 2,20 metri.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Contattateci per informazioni e quotazioni aggiornate

Servizi accoglienza, Guide turistiche specializzate, Informazioni turistiche

Centro Tuscia Doc & Quarto Spazio Tour Operator
Info
: 0761 647941 - Cell. 338-2042866

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.